Tende da soggiorno

Per proteggersi dal sole e custodire la privacy, ecco quali sono le soluzioni migliori


Scegliere le tende in soggiorno: fra modelli e fantasie diverse

Installare le tende in soggiorno è un compito difficile: occorre scegliere fra molti modelli e strutture diverse. Ecco qualche consiglio per facilitarvi il compito.

Funzione e tipologie di tende

Le tende servono a schermare la luce e gli sguardi dei vicini. Già queste funzioni danno un'idea delle caratteristiche che devono possedere a livello di materiale. È infatti questo che ne determina le caratteristiche fisiche: esistono materiali trasparenti – i tessuti velati – e, invece, materiali più spessi che non fanno passare la luce.

Questo criterio dovrebbe accompagnarsi anche ad una valutazione sull'intera stanza. Se questa è piccola ed è presente una sola finestra, allora la luce esterna dovrebbe essere accolta in modo tale da dar luminosità all'ambiente. Se, invece, questo è grande e sono presenti più aperture, allora è possibile, quando non è proprio necessario, schermare l'eccessiva luce esterna.

Fonte immagine: www.arredamento.it

Un altro fattore da tenere in considerazione è il colore delle tende in soggiorno. Come è facile intuire, esistono centinaia di fantasie diverse, ma per scegliere quella giusta occorre mediare fra i gusti personali e i colori già presenti nel salotto. La tenda, infatti, dovrebbe riprendere qualche elemento cromatico della stanza: che siano i cuscini oppure i divani oppure ancora avere un rimando a dei soprammobili. Le tende non possono vivere da sole.

Tipologie di tende

Le più comuni sono:

Le tende a bastone. Ovvero le classiche tende da soggiorno sorrette da un bastone in alto e raccolte con una corda. Richiedono dello spazio laterale per raccogliere tutta la stoffa. Sono tuttavia le più semplici e meno costose e sono adatte a tutti i contesti, dai più vintage ai più moderni: occorre solo fare attenzione al materiale del bastone e scegliere, ad esempio, l'ottone per salotti all'antica e l'acciaio per quelli più moderni.

Le tende a pacchetto. Sono in disuso, ma sempre molto eleganti. Si tratta di strutture che si aprono e chiudono verticalmente, raccogliendosi in alto quando sono a riposo. Solitamente sono accompagnate da materiali molto eleganti.

Le tende a rullo. Poco usate nei salotti, si adattano meglio a luoghi professionali. Si tratta di sistemi - anche automatizzati – che raccolgono su un rullo superiore la tenda, che di norma è costituita da un materiale sintetico disegnato a foglio rigido.

Le tende alla veneziana. Sono formate da lamelle orizzontali, la cui inclinazione può essere modificata. Non schermato completamente dalla luci, ma risultano molto adatte in contesti country oppure con stili particolari.

Le tende a pannelli. Una delle soluzioni più moderne, si tratta di pannelli rigidi che si muovono su binari oppure liberamente che schermano le finestre coprendole nella loro interezza. Sono una delle soluzioni forse più costose e complesse, che si adattano solo a particolari contesti.



Risorse online di arredamento: